UEFA, Euro 2024: la Germania schianta la Scozia all’esordio. A Monaco finisce 5 a 1

Nella gara inaugurale degli Europei 2024, la nazionale di Nagelsmann si rivela troppo forte per la Scozia, che chiude in dieci per il rosso a Porteous: Wirtz, Musiala, Havertz, Füllkrug e Can firmano una partenza da favola.

Inizia nel migliore dei modi UEFA EURO 2024 per la Germania padrona di casa. A Monaco di Baviera, la nazionale di Julian Nagelsmann non dà scampo alla Scozia, sconfitta con un netto 5-1 malgrado l’incessante supporto dei suoi tifosi. Il primo tempo incanala la gara inaugurale, con i gol di Florian Wirtz, Jamal Musiala e Kai Havertz e l’espulsione di Ryan Porteous per la nazionale di Steve Clarke; nella ripresa i tedeschi segnano ancora con Niclas Füllkrug ed Emre Can, mentre la Tartan Army si consola con l’autorete di Antonio Rüdiger.

Momenti chiave

10′: Wirtz con un tiro di prima trova l’angolino
19′: Musiala firma il raddoppio per i tedeschi
19′: Porteous provoca un rigore e viene espulso
45’+1′: Havertz trasforma il tiro dal dischetto
68′: Il subentrato Füllkrug realizza il 4-0
87′: L’autorete di Rüdiger regala alla Scozia il gol della bandiera
90’+3′: Emre Can, l’ultimo convocato di Nagelsmann, firma il quinto gol della Germania in pieno recupero

La partita in breve: la squadra di Nagelsmann manda in estasi Monaco
I tedeschi impiegano appena dieci minuti per sbloccare il risultato. Dopo il cambio campo di Toni Kroos, il pallone di Joshua Kimmich per Wirtz è illuminante e il talento del Bayer Leverkusen campione di Germania batte Angus Gunn con una precisa conclusione di destro.
Nove minuti e arriva il raddoppio, al termine di un’azione splendida. İlkay Gündoğan trova in area Havertz, l’attaccante dell’Arsenal scarica per Musiala che dopo un grande movimento mette il pallone alle spalle del portiere avversario con un tiro dal basso verso l’alto.

Il portiere degli scozzesi si salva alla grande sul colpo di testa di Gündoğan, poi l’arbitro – dopo un check del VAR – assegna alla Germania il rigore per l’intervento di Ryan Porteous sullo stesso centrocampista del Barcellona: il difensore del Watford viene espulso, dal dischetto Havertz non sbaglia e firma il tris.

Nella ripresa Clarke, Ct della Tartan Army, prova a coprirsi inserendo Grant Hanley, ma la Germania continua ad attaccare. E trova il quarto gol con un altro giocatore entrato dalla panchina, Füllkrug: l’attaccante del Borussia Dortmund, che aveva preso il posto di Havertz, fa centro con un gran destro che trova l’incrocio dei pali.

L’autorete di Rüdiger regala un sorriso ai tifosi della Scozia, che fanno festa malgrado la situazione di punteggio; resa ancora più pesante da Emre Can, convocato da pochi giorni al posto dell’infortunato Aleksandar Pavlović, che rende la vittoria più rotonda. Per la Germania di Nagelsmann è un inizio di Europeo da favola.

Player of the Match: il meglio di Jamal Musiala

Formazioni
Germania: Neuer; Kimmich, Rüdiger, Tah, Mittelstädt; Andrich (Gross 46′), Kroos (Emre Can 80′); Musiala (Müller 74′), Gündoğan, Wirtz (Sané 63′); Havertz (Füllkrug 63′)

Scozia: Gunn; Hendry, Porteous, Tierney (McKenna 77′); Ralston, McGregor (Gilmour 67′), McTominay, Robertson; McGinn (McLean 67′), Adams (Hanley 46′), Christie (Shankland 82′)

Prossime tappe

Germania-Ungheria – Mercoledì 19 giugno, Stoccarda
Scozia-Svizzera – Mercoledì 19 giugno, Colonia