Progetto Superlega: la proposta di A22 Sports Management

A22 Sports Management è stata costituita per sponsorizzare e assistere la creazione della nuova Superlega europea. A22 si impegna a trovare soluzioni ai problemi più urgenti che il calcio deve affrontare oggi. Questi includono la necessità di migliorare le competizioni paneuropee, di rendere il calcio di alto livello più accessibile a tutti i tifosi, di affrontare l’instabilità finanziaria a livello di club, di aumentare gli investimenti nel gioco femminile e di migliorare la competitività dei campionati nazionali. Riconosciamo il ricco patrimonio del calcio europeo e vediamo il potenziale per un futuro più dinamico, inclusivo e sostenibile. Crediamo che il calcio di club a livello europeo richieda un pensiero nuovo e possa essere migliorato in modo significativo, incorporando un profondo rispetto per le tradizioni del gioco. Ci impegniamo a migliorare l’esperienza dei tifosi nel calcio maschile e femminile, garantendo al contempo la sostenibilità finanziaria.

Il messaggio di Bernd Reichart (CEO di A22 Sports Management):”Il nostro obiettivo è chiaro: lavorare con i club e altri stakeholder per realizzare la migliore competizione, amata dai tifosi in Europa e nel mondo. Allo stesso tempo, dobbiamo creare un ecosistema calcistico più sostenibile, che comprenda il gioco maschile e femminile, per liberare il pieno potenziale del calcio di club europeo”.

Il progetto di A22 Sports Management 

Al centro della nostra visione ci sono 64 squadre maschili e 32 femminili che giocano a turni infrasettimanali in un sistema di campionati in tutta Europa, con sfide emozionanti e decisive durante l’intera stagione calcistica.

Questa visione si basa su un’ampia consultazione con una nutrita serie di stakeholder del calcio in tutta Europa e si fonda sui nostri principi fondamentali, tra cui:

Partecipazione basata sul merito sportivo
Nessun membro permanente
I club partecipanti rimangono nei loro campionati nazionali, che restano alla base del calcio europeo
Ora che i club possono determinare il proprio futuro a livello europeo, auspichiamo l’ulteriore coinvolgimento di un ampio gruppo di stakeholder del calcio per raggiungere l’obiettivo di tutte le grandi competizioni sportive: Creare un ambiente in cui i migliori competono con i migliori, consentendo agli atleti di alto livello di raggiungere il loro pieno potenziale.

LA COMPETIZIONE MASCHILE

La proposta maschile include 64 squadre divise in tre leghe: Star, Gold e Blue. Le leghe Star e Gold hanno 16 squadre ciascuna, mentre la lega Blue 32.

  • Tutti i club giocheranno in gruppi da 8 – in casa e in trasferta – con un minimo garantito di 14 partite all’anno.
  • Alla fine della stagione, si disputerà un turno di eliminazione diretta con 8 squadre in ogni lega per determinare i rispettivi campioni.
  • Ci saranno promozioni e retrocessioni annuali tra le tre leghe, con l’accesso nella lega Blue basata sulle prestazioni nel proprio campionato nazionale.
  • Non ci sarà alcun aumento dei giorni di calendario delle partite oltre quelli previsti dalle competizioni internazionali esistenti.
  • Le partite si disputeranno a metà settimana e non interferiranno con il calendario delle partite dei campionati nazionali.

LA COMPETIZIONE FEMMINILE

Finalmente, il calcio femminile ha la piattaforma globale che merita. La competizione femminile inizierà con le leghe Star e Gold con 16 squadre ciascuna.

  • Proprio come nella competizione maschile, le squadre giocheranno in gruppi da 8 – in casa e in trasferta – con un minimo garantito di 14 partite all’anno.
  • A fine stagione, verrà disputata una fase ad eliminazione diretta tra 8 squadre di ciascuna lega per determinare i rispettivi campioni.
  • Ci saranno promozioni e retrocessioni annuali tra le due leghe con la promozione nella Gold League basata sulle prestazioni nel proprio campionato nazionale.
  • Le partite si giocheranno a metà settimana e non interferiranno con il calendario delle partite dei campionati nazionali.