Tennis, Roger Federer si ritira. Quanto ha guadagnato lo svizzero in carriera?

FedererRoger Federer ha annunciato il suo ritiro dal tennis professionistico con una lettera pubblicata sui profili social. Il suo ultimo appuntamento sarà la Laver Cup, che si giocherà dal 23 al 25 settembre 2022 a Londra. In carriera il talento di Basilea ha vinto 1.251 incontri dei 1.526 disputati, che gli sono valsi i 103 titoli in bacheca. In 24 anni di attività Federer, secondo la rivista specializzata Forbes, ha guadagnato 1,09 miliardi di dollari. È il quinto sportivo di sempre per incassi, alle spalle di Tiger Woods (1,72 miliardi), Cristiano Ronaldo (1,24), LeBron James (1,16) e Lionel Messi (1,15). Sul campo ha intascato premi per 130 milioni e 594 mila dollari. Le prestazioni hanno arricchito di più solo i colleghi Novak Djokovic (159 milioni) e Rafael Nadal (131,6). Federer è invece il numero uno per guadagni da sponsor. Il contratto più ricco è quello da 300 milioni di dollari sottoscritto nel 2018 con l’azienda giapponese di abbigliamento Uniqlo. Nel 2020 Roger Feder è stato l’atleta più pagato al mondo. I contratti di sponsorizzazione assicurarono allo svizzero 100 milioni di dollari, cifra record per un tennista dal punto di vista commerciale. Il classe 1981 ha siglato accordi con Credit Suisse, Mercedes-Benz e altri 10 partner.

Le parole di Roger Federer

“Alla mia famiglia del tennis e oltre, tra i tanti regali che il tennis mi ha fatto, il più grande senza dubbio, è avermi permesso di conoscere tante persone lungo la via. I miei amici, i miei avversari e ancor più importante, i miei tifosi che danno vita allo sport. Oggi voglio condividere delle news con voi. Come sapete, gli ultimi tre anni mi hanno presentato delle sfide sotto forma di infortuni e operazioni. Ho lavorato tanto per ritornare a una forma completamente competitiva. Ma conosco anche limite le capacità del mio corpo e il suo messaggio è chiaro. Ho 41 anni. Ho giocato più di 1500 partite in 24 anni. Il tennis mi ha trattato più generosamente di quanto io potessi immaginare, ma ora è arrivato il momento di capire di dire basta e terminare al mia carriera da professionista. La Laver Cup settimana prossima a Londra sarà l’ultimo evento ATP a cui parteciperò. Giocherò ancora in futuro, ma non a uno Slam e non in un torneo del circuito. È stata una decisione agrodolce, perché mi mancherà tutto quello che il circuito mi ha dato in questi anni. Ma allo stesso tempo, c’è anche così tanto da festeggiare. Mi considero una delle persone più fortunate al mondo. Mi è stato dato un talento speciale per giocare a tennis, e sono riuscito a farlo a un livello che mai avrei immaginato, per molto tempo, molto più di quello che pensavo.”

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]