Finale Prada Cup: Luna Rossa-Ineos Team 4 a 0, al termine della 2a giornata.

Luna Rossa ha vinto le prime quattro regate contro l’INEOS Team UK nelle prime due giornate della finale di PRADA Cup. La prima imbarcazione che tra il 13 e il 22 febbraio 2021 conquisterà sette vittorie, si guadagnerà il diritto di sfidare dal 6 al 21 marzo l’Emirates Team New Zealand, i detentori dell’America’s Cup, giunta alla 36esima edizione. Ad Auckland le condizioni di vento leggero che hanno caratterizzato la prima parte della giornata hanno portato il comitato di regata a scegliere il campo A per disputare le due regate in programma.

Due regate, vinte con comodo vantaggio, consentono a Luna Rossa di portarsi subito sul 2 a 0.
La prima prova è iniziata con qualche minuto di ritardo a causa del vento troppo leggero sul campo che si è stabilizzano sugli 8-10 nodi in pochi minuti. Alle 16.19 parte la regata con vento in aumento da 025°. Luna Rossa entra mure a sinistra e vince la partenza contro gli inglesi, che cadono dai foil e faticano a riprendere il volo. Per oltre un minuto rimangono in displacement nell’entry box. Sono secondi preziosi che permettono a Luna Rossa di allungarsi di oltre 600 metri sulla parte sinistra del campo di regata, da dove entra più pressione. Anche quando INEOS riesce a riprendere il passo, Luna Rossa gestisce con attenzione il vantaggio che aumenta gate dopo gate mantenuto sempre sopra il minuto, grazie alla conduzione precisa e le manovre pulite su tutti i giri di boa. La regata si chiude con Luna Rossa che attraversano la linea di arrivo1:56 minuti prima della barca inglese.

Nella seconda prova il vento in aumento da 045° arriva fino a punte di 20 nodi in alcune zone del campo di regata. In partenza questa volta a Luna Rossa tocca il lato destro dell’entry box, e va subito a cercare gli avversari. Gli inglesi si difendono chiedendo una penalità che non viene assegnata. Allo scadere dei due minuti Luna Rossa parte sulla linea sopravvento agli inglesi. Dopo pochi metri è costretta a andare nella parte destra del campo, ma al primo incrocio inizia a conquistare i primi metri di vantaggio che aumentano per tutto il corso della regata e si consolidano. In questa regata i distacchi sono un po’ più vicini, ma Luna Rossa riesce a mantenere sempre il controllo, chiudendo con un vantaggio di 26 secondi. Per domani sono previste altre due regate, con vento in aumento.

Max Sirena, skipper e team director
“É stata una giornata positiva iniziata nel modo migliore, ma siamo solo all’inizio e abbiamo vinto solo le prime due regate. Sarà importante mantenere la concentrazione alta perché può succedere di tutto. Sicuramente domani scenderemo in acqua con la consapevolezza che la barca va molto bene. La cosa interessante è che oggi abbiamo regatato in condizione di vento leggero nella prima prova e di vento medio forte nella seconda. Questo per noi è stato molto importante perché ci ha aiutato a capire dove eravamo in termini di performance rispetto ai nostri avversari. I ragazzi sono stati bravissimi, hanno portato molto bene la barca. Non hanno sbagliato né la prima nè la seconda partenza e sono stati perfetti a controllare il margine. Forse abbiamo commesso qualche errore nella seconda bolina, della seconda regata, ma naturalmente nelle prossime ore, lavoreremo e analizzeremo i dati per capire se dobbiamo fare qualcosa di più nelle prossime giornate. La serie è ancora molto lunga, quindi testa bassa e concentrati.”

Auckland (NZ), 14 febbraio 2021 – Nella seconda giornata Luna Rossa, con due spettacolari prove di puro match race, conquista altri due punti che consolidano il vantaggio sul 4-0 contro gli inglesi. Scenario delle due prove è il campo E, tra le isole di Waiheke e Rangitoto, una zona in cui il vento è soggetto a condizioni difficili dovute all’altezza delle isole circostanti.
Luna Rossa, con due spettacolari prove di puro match race, conquista altri due punti che consolidano il vantaggio sul 4-0 contro gli inglesi.

La prima regata parte come da programma alle 16.15 con 15-16 nodi di vento da 035°. Luna Rossa entra dalla parte destra della pre-start area e riesce a mettersi subito in controllo di INEOS Team UK. Le due barche procedono a oltre 30 nodi mure a dritta verso il pin end. Allo zero, perfettamente sulla starting line, Luna Rossa vira verso il lato destro del campo, lasciando andare gli inglesi sulla sinistra. A partire da adesso è una guerra di virate, in perfetto stile match race, che vede Luna Rossa difendere la destra del campo, evidentemente con più pressione. Il vantaggio al primo gate è di 9 secondi. Il lato di poppa è in pieno controllo, con gli inglesi che recuperano di qualche metro. La seconda bolina continua ad essere serrata. Luna Rossa applica il manuale del match-race a regola d’arte, incrementando il vantaggio al terzo gate di 18 secondi. Il copione si ripete simile anche nei successivi lati, con manovre eseguite perfettamente. La prima prova si conclude con un vantaggio di 13 secondi.

Nella seconda prova, il vento cala a 12-14 nodi. Gli ingressi nell’entry box questa volta sono invertiti, prima Luna Rossa a 2:10 da sinistra e a 2 minuti INEOS da destra. Nelle manovre di pre-start, quando manca un minuto, INEOS casca dai foil, riesce a riprendere il volo in pochi secondi e a recuperare, ma non è sufficiente per superare Luna Rossa che conduce in tutti i lati incrementando il guadagno. La regata si chiude con un vantaggio di 37 secondi.
A causa di alcuni nuovi casi di COVID-19 registrati, il governo neozelandese ha annunciato di innalzare il livello di allerta COVID a livello 3 per le prossime 72 ore a partire dalle 23.59 di oggi. Questo significa che le regate in programma mercoledì sono posticipate e il villaggio regate rimarrà chiuso.

Francesco Bruni, timoniere
“E’ stata una giornata bellissima, siamo molto contenti. Il morale è alto ma dobbiamo mantenere alta anche la concentrazione perché ci vuole poco per ribaltare la situazione. Gli inglesi sono un team fortissimo che in termini di prestazioni della barca sono molto simili a noi. Dobbiamo essere molto attenti a non fare errori. Si tratta di rimanere concentrati e fare ancora tre punti.”

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]