Caso Suarez: indagati il ds Paratici e gli avvocati della Juventus

L’indagine della Procura di Perugia ha portato il gip Piercarlo Frabotta a iscrivere nel registro degli indagati il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici, e gli avvocati del club bianconero. A settembre l’esame sostenuto dal calciatore uruguaiano Luis Suarez era finito nel mirino del Procuratore di Perugia. La certificazione linguistica, necessaria ai fini dell’ottenimento della cittadinanza italiana, sarebbe stata rilasciata all’atleta in maniera irregolare. La Guardia di Finanza ha proceduto all’acquisizione di documenti negli uffici dell’Università per Stranieri di Perugia in relazione a presunte irregolarità nella prova di certificazione della lingua italiana, svolta da Suarez il 17 settembre 2020.

Tra gli indagati figura anche l’avvocato torinese Maria Turco, indicata come legale incaricato dalla Juventus per l’allestimento dell’esame. L’ipotesi di reato, in concorso, è il falso ideologico. Dall’agenzia Ansa si apprende che la rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia Giuliana Grego Bolli è stata sospesa per otto mesi dall’esercizio del pubblico ufficio. Il Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza le ha notificato un’ordinanza di applicazione della misura cautelare interdittiva. Stesso provvedimento per il direttore generale Simone Olivieri, per la professoressa Stefania Spina e per il professore Lorenzo Rocca. Ipotizzati la violazione del segreto d’ufficio finalizzata all’indebito profitto patrimoniale e falsità ideologiche in atti pubblici.

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]