La Fiorentina pronta a investire 250 milioni per il nuovo Stadio Artemio Franchi

stadio della fiorentinaLa società ACF Fiorentina è pronta ad investire 250 milioni di euro per costruire il nuovo Stadio Artemio Franchi. L’obiettivo del presidente Rocco Commisso è quello di regalare alla città e ai propri tifosi un impianto all’avanguardia da 42.000 spettatori, generare mille nuovi posti di lavoro e garantire al club le risorse necessarie per competere ai massimi livelli in Italia e in Europa.

Un investimento significativo che potrebbe generare complessivamente un impatto economico pari a circa 5 miliardi di euro in 10 anni tra crescita dei ricavi della ACF Fiorentina, nuove attività commerciali di terze parti, nuovi posti di lavoro, gettito fiscale extra per la pubblica amministrazione e sviluppo immobiliare del quartiere Campo di Marte.

È questo il quadro che emerge dallo Studio Monitor Deloitte sui benefici che il nuovo impianto sportivo produrrebbe per i principali stakeholder della ACF Fiorentina: i suoi tifosi, le aziende locali, i lavoratori, la Città di Firenze, la Regione Toscana, le istituzioni locali e nazionali.

Rocco Commisso, presidente della società ACF Fiorentina, ha dichiarato: “Dal mio arrivo a Firenze, abbiamo sempre dichiarato di volere regalare una casa ai nostri tifosi che fosse all’altezza di Firenze e della storia della Fiorentina. Come prima opzione il nostro piano è stato quello di rendere lo Stadio “Artemio Franchi” un impianto moderno e all’altezza delle esigenze di un club che ha delle grandi ambizioni. Abbiamo chiesto a Deloitte, una delle aziende di servizi di consulenza più importanti del mondo, un’analisi che oggi vi abbiamo illustrato con l’obiettivo di far capire a tutti i profondi vantaggi che un’opera di tale portata genererebbe non solo per la Fiorentina, ma per tutta la città. Abbiamo iniziato un percorso che potrebbe fare avere a Firenze e ai fiorentini non solo uno stadio di altissimo livello, ma che potrebbe generare un volano importante per l’economia toscana in un momento di grande crisi come quello che stiamo affrontando e che dovremo affrontare ancora per molto tempo”.

Luigi Capitanio, Director di Monitor Deloitte, ha commentato: “Fin da subito abbiamo sposato con entusiasmo il progetto Nuovo Stadio fortemente voluto dal Presidente Commisso. Progetto che, come evidenziato nel nostro studio, si caratterizza per piena sostenibilità economico-finanziaria con grandi benefici per Firenze e l’Italia intera in termini di indotto, nuove opportunità occupazionali e salvaguardia ambientale. Caratteristiche comuni di tutti i nostri progetti di rinnovamento degli stadi calcistici e che rispecchiano appieno la nostra strategia “Impact for Italy” che si pone l’obiettivo di contribuire a far crescere e rendere più competitivo il Paese attraverso le imprese per le quali il nostro network opera”.

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]