Milan, Stefano Pioli rinnova fino al 2022. Salta l’arrivo di Ralf Rangnick

Stefano Pioli ha rinnovato il suo contratto con il Milan fino a giugno 2020. L’allenatore emiliano si è guadagnato la conferma sul campo, grazie agli ottimi risultati ottenuti nel girone di ritorno (con i lombardi in piena zona Europa League). Salta l’arrivo in rossonero del manager Ralf Rangnick, che resta al Lipsia del gruppo Red Bull. Stefano Pioli è approdato alla guida tecnica del Milan nell’ottobre 2019 con un accordo fino al termine della stagione. “Sono molto felice per questo accordo” – ha dichiarato l’amministratore delegato del Milan, Ivan Gazidis – “Stefano ha dimostrato di essere in grado di offrire quella visione del calcio che pensiamo e vogliamo per il nostro Club, un calcio entusiasmante, moderno e appassionato. Questa non è una decisione basata sulle recenti vittorie, ma sul modo in cui Stefano ha costruito spirito di squadra e unità di intenti, il modo in cui ha migliorato le prestazioni dei singoli giocatori e del collettivo, il modo in cui ha fatto sua la nostra visione, e su come trasferisce la sua personalità e i valori del nostro club”.

Stefano Pioli ha detto: “Sono felice e orgoglioso della fiducia che ho ricevuto dal Milan. Voglio ringraziare tutti, compresi i nostri fan, che ci mancano molto allo stadio, ma con cui siamo sempre vicini e solidali. Come ho detto molte volte, il nostro futuro è oggi. Dobbiamo restare concentrati e determinati, essere uniti, essere una vera squadra. Siamo all’inizio di un percorso straordinario. Se continuiamo a lavorare in questo modo, cresceremo ancora e saremo sempre più competitivi”.

“Stefano è diventato il nostro allenatore in un momento molto difficile” – ha dichiarato il direttore tecnico Paolo Maldini – “Abbiamo sempre sostenuto che ci sarebbe voluto del tempo per vedere i risultati del suo lavoro e abbiamo avuto la conferma che la qualità e la professionalità pagano sempre. Stefano è l’uomo giusto per guidare la squadra che vogliamo: una squadra di successo, giovane e affamata di vittorie”.

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]