Federciclismo, contributi economici per la ripresa delle gare

Il Consiglio federale della Federazione Ciclistica Italiana (FCI) ha deliberato i contributi economici a sostegno della ripresa delle attività sportive. Dei 2 milioni di contributi annui stanziati, la FCI supporterà l’attività organizzativa con 500 mila euro da distribuire tra le società organizzatrici delle gare. Dopo aver vagliato le proposte dei Comitati Regionali è stato deliberato di intervenire con un contributo pari all’importo della singola tassa gara, a cui si aggiunge un ulteriore 20 per cento da utilizzare per far fronte alle spese per affrontare l’emergenza sanitaria e garantire la sicurezza.

Il riconoscimento del contributo per la ripresa delle attività avverrà mediante le seguenti modalità:

– alle società organizzatrici che confermeranno gare (o ne inseriranno di nuove) in calendario alla ripresa dell’attività, anche in riferimento alla stagione di ciclocross, la Federazione accrediterà sulla piattaforma informatica un contributo pari all’importo della tassa gara e contemporaneamente addebiterà la tassa prevista.

– il contributo aggiuntivo, pari al 20% della stessa tassa gara sarà riconosciuto solo dopo la conclusione della manifestazione e potrà essere utilizzato per la stagione 2021 senza alcun vincolo.

Il Consiglio Federale della Federciclismo aveva già deliberato altri contributi per il sostegno delle affiliazioni e del tesseramento.

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]