Mondiali di ciclismo su pista: oro, argento e bronzo per gli italiani

Ai Mondiali di ciclismo su pista, in corso di svolgimento in Polonia, gli atleti italiani hanno conquistato già tre medaglie.

Filippo Ganna si è confermato il più forte nella gara di inseguimento individuale. Il 22enne ha vinto per la terza volta l’oro iridato, calando il tris dopo i successi di Londra 2016 e Apeldoorn 2018. In finale Ganna ha concluso la gara in 4’07”992, rifilando circa cinque secondi al tedesco Domenic Weinstein (4’12”571). Nella stessa specialità Davide Plebani si è classificato al terzo posto, con il tempo di 4’14”572. Nella finale per il bronzo, Plebani ha battuto il russo Evtushenko (4’16”784). Tra le donne è arrivato il secondo posto nella disciplina olimpica dell’Omnium per Letizia Paternoster. Per la 19enne, che sinora si era messa in mostra a livello juniores, è arrivata la prima medaglia (d’argento) nella categoria élite.

I Campionati del mondo di ciclismo su pista 2019 si svolgono nella città polacca di Pruszkow. Le gare sono iniziate il 27 febbraio e termineranno il 3 marzo. I ciclisti si sfidano sulla pista dell’Arena Pruszków, che vanta una capienza di 1.500 spettatori in occasione degli eventi ciclistici indoor. Il velodromo, l’unico coperto in Polonia, è stato costruito nel 2008 al costo di oltre 21 milioni di euro.

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]