Farsa in Serie C, Cuneo-Pro Piacenza finisce 20 a 0. Ospiti esclusi dal campionato

La partita tra Cuneo e Pro Piacenza, valida per la 27a giornata del campionato di Serie C-Girone A, è terminata 20 a 0 in favore dei padroni di casa. Ad inizio partita la società A.S. Pro Piacenza 1919 ha schierato solo 7 giocatori, ovvero il numero minimo per evitare la sconfitta a tavolino. La Pro Piacenza in questa stagione è risultata rinunciataria già in altre tre partite di campionato, alla quarta scatterebbe l’esclusione dal torneo (come già accaduto al Matera).

In una nota ufficiale la Lega Pro ha comunicato che domani il giudice sportivo deciderà sul provvedimento da adottare. Per la Lega oggi sono stati violati i fondamentali principi di correttezza e lealtà sportiva in modo inaccettabile. La Pro Piacenza si è schierata in campo con tesserati alla prima esperienza in un campionato professionistico.

Va sottolineato che a gennaio i giocatori della Pro Piacenza (senza stipendio da mesi) avevano indetto uno sciopero. Inoltre, dopo la messa in mora della società piacentina, l’organico della prima squadra si è sensibilmente ridotto in seguito allo svincolo di numerosi calciatori professionisti.

AGGIORNAMENTO DEL 18 FEBBRAIO – Il Giudice Sportivo ha deliberato la sconfitta con il punteggio di 0-3 per la società Pro Piacenza, che di conseguenza è stata esclusa dal campionato di competenza. Inoltre, tutte le gare, disputate o meno, dalla Pro Piacenza nel girone di andata non hanno valore per la classifica. Infine, le partite ancora da giocare dalla Pro Piacenza saranno considerate perdute con il punteggio di 0-3 in favore dell’altra società con la quale avrebbe dovuto disputare la gara
fissata in calendario.

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]