Juventus bond, collocati 175 milioni

La Juventus ha collocato un prestito obbligazionario non convertibile per un ammontare di 175 milioni di euro. Il bond con scadenza 19 febbraio 2024 è riservato a investitori qualificati. Le obbligazioni avranno una cedola fissa annua pari al 3,375 per cento. Il regolamento dell’emissione è previsto in data 19 febbraio 2019.

La società Juventus Football Club ha comunicato che verrà presentata richiesta per ottenere l’ammissione delle obbligazioni alla quotazione presso il sistema multilaterale di negoziazione (c.d. MTF) Global Exchange Market di Euronext Dublin.

L’operazione, conclusasi con successo, ha raccolto ordini per un ammontare superiore a 250 milioni di euro, ricevendo domande da Asia, Germania, Francia, Regno Unito e Italia. L’emissione ha lo scopo di dotare la società bianconera di risorse finanziarie per la propria attività, ottimizzando la struttura e la scadenza del debito.

Il collocamento dell’emissione è stato curato da Morgan Stanley in qualità di Lead Manager e da UBI Banca S.p.A., in qualità di Co-Lead Manager. I manager sono stati assistiti da Allen & Overy – Studio Legale Associato, la società da Pedersoli Studio Legale.

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]