Calcio, società escluse se non pagano gli stipendi

Le società che non pagano gli stipendi verranno escluse dai campionati di calcio, a partire dalla stagione 2019/2020. L’ha stabilito il Consiglio Federale della FIGC, riunitosi in data odierna.

Le nuove linee guida relative all’iscrizione ai tornei professionistici della Federazione Italiana Giuoco Calcio saranno più stringenti. Secondo l’Ansa i club dovranno fornire la documentazione necessaria ai fini dell’ammissione ai campionati entro il 24 giugno e non più entro il 30 giugno. La comunicazione dell’esito dell’istruttoria da parte delle commissioni verrà fissata per il 4 luglio. In caso di irregolarità, il ricorso dovrà essere presentato entro l’8 luglio. Per evitare di ritrovarsi nel caos dell’ultima estate, la decisione finale del Consiglio Federale sulle ammissioni dovrà arrivare perentoriamente il 12 luglio.

In conferenza stampa il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha dichiarato: “L’idea è che non ci sia più un’estate come quella scorsa. Ma pensare che una società possa non fallire è difficile”. Il testo definitivo della riforma sarà approvato il 18 dicembre, data del prossimo Consiglio Federale.

[wpdevart_like_box profile_id=”economiaesport.it” animation_efect=”none” show_border=”show” border_color=”#fff” stream=”hide” connections=”hide” width=”265″ height=”80″ header=”small” cover_photo=”show” locale=”it_IT”]