371 milioni per i diritti tv esteri della A, De Laurentiis furioso

le date della Serie ALa Serie A ha venduto i diritti tv esteri relativi al triennio 2018-2021 per 371 milioni di euro a stagione. All’apertura delle buste l’agenzia IMG si è aggiudicata i diritti global e del pacchetto betting, mentre alla RAI vanno i diritti per le comunità italiane all’estero. A margine dell’Assemblea della Lega, Aurelio De Laurentiis ha definito mortificanti le cifre a cui sono stati assegnati i diritti audiovisivi internazionali della Serie A. Per il presidente del Napoli «le offerte ricevute impediranno alle cinque squadre più importanti di diventare competitive nei prossimi quattro anni. Considerando che la Spagna incassa 680 milioni per l’estero, il prodotto italiano necessita di recuperare tanti anni di grandi sbagli, dopo aver perso competitività rispetto a Liga, Premier o la Bundesliga. Per colpa di un errore di Nicoletti, Tavecchio e Infront, la Serie A ha ricevuto offerte ben lontane da quelle fatte pervenire alla Liga spagnola. Per Infront questo è il suo ultimo mandato, ma ci crea dei danni. Infront cura gli interessi della FIGC, che quindi non andrà mai contro Infront. De Siervo alla guida di Infront l’ha messo Renzi, e con tutto il rispetto che ho per Renzi, non penso che Lotti si schieri contro Infront. C’è tutto questo ingranaggio che fa faticare il calcio italiano».

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn