Caliendo vende il Modena a Taddeo

caliendo vende il modena a taddeoCaliendo vende il Modena a Taddeo. Dopo giorni di tensione l’ex amministratore unico del club emiliano ha annunciato le sue dimissioni. In settimana Antonio Caliendo era riuscito a scampare a un tentativo di aggressione da parte di 30-40 persone, che avevano fatto irruzione nella sede della società, dopo la mancata cessione del Modena a Carmelo Salerno. Nella giornata di venerdì è arrivata la svolta, con la Word Promotion Company che ha ceduto l’intero pacchetto azionario del club emiliano ad Aldo Taddeo. Il nuovo patron è un imprenditore lombardo, che da novembre 2016 a settembre 2017 è stato azionista del Varese Calcio. Taddeo è l’amministratore delegato delle società Caccia Engineering e Ital, attive rispettivamente nel settore della plastica e nella realizzazione di macchinari per il rivestimento di cavi e fili elettrici. Dopo sette giornate il Modena occupa l’ultima posizione in classifica nel Girone B di Serie C, e al momento non ha nemmeno uno stadio in cui giocare. Il Comune ha impedito l’accesso al Braglia alla squadra calcistica, a causa del debito di 625 mila euro (di cui il Comune è garante) accumulato dalla vecchia proprietà del club nei confronti dell’Istituto di Credito Sportivo. In occasione della sesta giornata il Modena ha perso a tavolino contro il Mestre per l’indisponibilità dell’impianto da gioco, e anche domenica rischia lo 0-3 a tavolino nella gara contro l’Albinoleffe.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn