Sara Errani positiva all’antidoping. Due mesi di stop

Sara Errani positiva all'antidopingSara Errani positiva all’antidoping. È arrivata anche l’ufficialità della Federazione Internazionale di tennis (ITF). Nell’ambito di un controllo del “Tennis Anti-Doping Programme”, la tennista bolognese è risultata positiva al letrozolo, un inibitore di aromatasi incluso nella sezione S4 (ormoni e modulatori metabolici). Il farmaco viene usato per il trattamento del carcinoma mammario. L’ITF ha reso noto che il controllo effettuato il 18 aprile 2017 (sul campione di urine del 16 febbraio) non è stato superato dalla trentenne. La Federazione Italiana ha affiancato Sara Errani dinanzi alla commissione del Tribunale Indipendente. La tesi dell’ingestione involontaria è stata ritenuta valida dai giudici, che hanno optato per una pena leggera (squalifica di due mesi a partire dal 3 agosto 2017). I risultati sportivi ottenuti dalla Errani tra il 16 febbraio 2017 e il 7 giugno 2017 sono stati invalidati, con conseguente perdita dei premi vinti e dei punti ranking ottenuti.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn